Quando le donne di casa propria vanno strette…

Se c’e’ una cosa che mi da veramente fastidio sono gli stereotipi, purtroppo vuoi per pigrizia mentale o vuoi per ignoranza molta gente non solo ragiona per stereotipi ma addirittura non si prende neanche la briga di provare a controllare che siano veri o meno. Di sicuro e’ molto piu’ comodo pensare con ragionamenti gia’ fatti da altri che non prendersi la briga di controllarne l’effettiva aderenza alla realta’ ed e’ un peccato non farlo proprio ora che, grazie al web, verificare una notizia o un’idea e’ diventato veramente semplice.

C’e’ uno a cui tutti noi in prima battuta pensiamo se ci viene detta l’espressione “turista sessuale”, probailmente ci viene subito in mente l’immagine di un becero individuo dall’aspetto viscido, per la serie calvo-sovrappeso-anzianotto-vestito male e con un pugno di banconote di piccolo taglio in mano. Ebbene in uno dei miei pellegrinaggi sul web mi sono imbattutto in questo sito GnoccaTravels.com e per curiosita’ mi sono messo a leggerlo per vedere se la mia idea di turista sessuale trovasse aderenza anche nei frequentatori di questo sito.

Bene come quasi sempre mi succede mi sono trovato di fronte all’ennesima demolizione del solito luogo comune. Leggendo infatti qua e la nel sito dei viaggi della gnocca si puo’ ben capire che la maggior parte di questi appassionati non solo si lamenta della poca propensione delle italiane al “divertimento” ma soprattutto si possono individuare dei veri esperti dei luoghi recensiti. Le informazioni fornite sono spesso ricche di particolari con istruzioni per arrivare in certi luoghi, prezzi da pagare, prestazioni delle ragazze, posti dove rimorchiare liberamente ragazze che, sempre a sentire loro (non che abbiano torto tra l’altro) sono piu’ propense ad approfondire le conoscenze.

Si trovano indicazioni e recensioni da ogni angolo del mondo oltre alle solite mete scontate per chi fa questi viaggi, come Brasile, Thailandia, Cuba, Santo Domingo e parecchie zone dell’Est europa, e’ possibile scoprire cose interessanti di localita’ paesi come Cina, Filippine, Kazakistan insomma questi qui stanno davvero facendo una mappatura della gnocca mondiale.

La cosa che piu’ mi colpisce e’ il ritratto che ne viene fuori di questi utenti infatti non si ha certo l’idea di trovarsi in un forum di derelitti anzi molte persone che “recensiscono” (come dicono loro) forgiano dei veri e propri piccoli pezzi giornalistici degni di riviste del settore turistico, si intravede quindi proprieta’ di linguaggio, viaggi frequenti (e quindi disponibilita’ economica o comuque lavori che lo permettono), curiosita’ nell’esplorare il mondo e voglia di condividere le informazioni raccolte, molti raccontano di avere meno di 40 anni e di non andare molto d’accordo con il femminile dell’italiaco stivale… Poi si puo’ essere d’accordo o meno su questo tipo di viaggi ma di certo non e’ un sito dove regna ipocrisia e falso moralismo!

Dal vostro Intruso in esclusiva per PandaMolesto!

 

Nascosto nelle pieghe dell'Asia più vera rimembro ancora gli Italici disastri.

Be first to comment