Eduard van der Elsken : Turismo americano in Sudafrica

” come tutti lo chiamavano, era un fotografo olandese che con la sua macchina, aveva immortalato la sua visione del mondo a partire dalla Seconda Guerra Mondiale e su, risalendo verso gli anni settanta si era affacciato agli anni dell’amore , del sesso libero e di tutta la corrente atipica e alternativa dell’ america benpensante. Nel 1973, in un in pieno fermento per la lotta contro l’oppressione dell’apartheid, immortalò questo gruppetto di entusiastici che scattavano macabre foto ricordo del luogo.

Curioso ma pigro fluttuo per la rete cercando diversivi dallo sgranocchiare bambù.

1 Comment

  • Rispondi febbraio 23, 2012

    Zapper

    Niente da fare a inciviltà stanno messi alla grande gli americani. Non mi stupisco del trattamento che hanno riservato ai neri a casa loro.

Leave a Reply