Basij : La Milizia di Khomeini torna a Vivere

L’anno è il 1986 e il e cineasta francese Jean Gaumy si trovava in con la volontà di riprendere e documentare quanto stava accadendo nella creazione e nello sviluppo della allora neonata popolare Basij.

Aperta a tutti i cittadini di età compresa tra i 18 e 45 anni, di sesso maschile e femminile, la milizia popolare islamica sarebbe stata nelle intenzioni dell’ayatollah Khomeini il vero baluardo di difesa delle tradizioni e del fervore religioso iraniano contro gli influssi malefici dell’occidente.

Addetta al controllo della popolazione, al rispetto delle regole religiose e di morale islamica questa particolare milizia cittadina incarnava il sogno di Khomeini di creare una nazione in cui per 20 milioni di giovani altrettanti dovevano essere i fucili e le leve di questo disperato esercito del rigore morale.

Con un’inaspettata fiammata di vita la milizia popolare iraniana ha ricominciato il suo cammino verso il futuro sotto l’amministrazione del presidente Mahmud Ahmadinejad.

Auguriamoci che il fuoco si smorzi ancora una volta.

Curioso ma pigro fluttuo per la rete cercando diversivi dallo sgranocchiare bambù.

Be first to comment