Deluge (1933) : La distruzione di New York prima dell’11 Settembre 2001

Molto prima che il mondo piangesse per il disastro dell’11 settembre a e molto prima che la reazione degli Stati Uniti si facesse sentire mettendo a ferro e fuoco mezzo mondo, il destino della Grande Mela era già segnato nella fantasia dei cineasti dei primi anni trenta.

[youtube id=”iyQgSkp3Jlw” width=”920″ height=”450″]

Deluge è un film del 1933 e si può considerare come uno dei capostipiti dei film catostrofici hollywoodiani che hanno riempito le sale dei cinema nell’ultimo mezzo secolo. Girato dal regista Felix E. Feist fu uno dei maggiori successi del tempo e godeva di una tecnologia e tutta una serie di effetti speciali ritenuti assolutamente all’avanguardia per l’epoca in cui fu girato.

Negli anni del film si perse memoria e si credette che non ci fossero al mondo altre copie per riprodurre l’emozione di quel primo e unico disaster movie. Il ricordo in chi lo aveva visto proiettato nei cinema di allora si affievolì sempre più fino a scomparire quasi del tutto.

Nei primi anni ’80 un certo Forest Ackerman fortuitamente ritrovò una copia del film in un cinematografico a permettendo così di proiettare ancora una volta quel diluvio orrido e spaventoso che molti anni prima aveva terrorizzato e fatto trasalire newyorkesi di altri tempi.

Il caso vuole che il girato abbia, per nostra fortuna e vanto, il sonoro in italiano ed essendo andate smarrite tutte le altre copie della pellicola le sovraimpressioni in inglese che ammiriamo ancora oggi sono solo un’opera posticcia ad uso e consumo degli anglofoni. Rimangono invece spassose e piene di poesia le traduzioni in italiano dei titoli dei giornali e dei manifesti che si vedono durante il film. Teneramente tradotte per un popolo che ancora oggi ignora l’uso della lingua inglese.

Ancora una volta, mi sembra, che il gusto per la distruzione e il dramma in casa propria gli americani lo stanno coltivando e/o subendo da parecchio tempo ed il film Deluge ne è forse una prima ma vera testimonianza.

I fatti del dopo 11 settembre sono sotto gli occhi di tutti da tempo. Gli effetti della al terrore anche.

Trovare risposta alle domande e alle motivazioni intrinseche di questo ragionamento può non essere semplice, io una mia teoria ce l’ho e voi ?

Curioso ma pigro fluttuo per la rete cercando diversivi dallo sgranocchiare bambù.

Be first to comment