La pubblicità sessista anni 60

Sono cambiate molte cose da quando queste sono state realizzate circa 50 anni fa. Purtroppo non abbastanza. Nell’immaginario collettivo maschile la in quegli anni era la regina-schiava della casa, reclusa tra faccende domestiche e nuovi .

Da sempre al servizio del maschio con queste immagini si celebra la sua . Con il fumo soffiato in faccia, bisognosa di aiuto anche solo per aprire una scatola, incapace di pulire dove il maschio sporca, ecco il ritratto che ne fanno i pubblicitari dell’epoca.

Curioso ma pigro fluttuo per la rete cercando diversivi dallo sgranocchiare bambù.

1 Comment

  • Rispondi febbraio 29, 2012

    BullDog

    Adesso le donne sono nude sui manifesti non mi sembra che sia cambiato molto nella sostanza delle cose, la donna era un oggetto allora e per la maggioranza degli uomini appare ancora così.

Leave a Reply