Miniature da favola di Takanori Aiba

Ci sono artisti che sono davvero tali per la maestria con cui riescono a coniugare la perfezione stilistica alla fantasia di realizzazione di opere complesse e fuori dall’ordinario. Immaginare e realizzare paesaggi in miniatura può essere relativamente semplice ma creare delle riproduzioni di paesaggi onirici e fargli assumere la forma di perfette riproduzioni non è altrettanto semplice.

Il di Takanori Aiba è complesso, minuzioso e al contempo stesso realistico all’inverosimile. I suoi alberi bonsai sanno esattamente collocarsi nell’ più sfrenata e riuscita, un perfetto connubio di proporzione, forma e armonia d’insieme. La naturale degli alberi si integra alla perfezione con ogni dettaglio umano imposto dall’artista. I suoi alberghi, la stessa statua del famoso uomo cicciotto della Michelin sono opere di rara maestria in cui il contesto umano e l’ creato per esso è parte integrante ma non snaturante della sua essenza.

La fusione dell’elemento umano con l’ambiente minuscolo ma possente dell’opera è strabiliante per il dettaglio di forme e storie che ognuno può leggere ammirando queste preziose opere in miniatura. Probabilmente uno dei migliori artisti di cui abbiamo mai parlato qui su PandaMolesto. Una delizia per gli occhi ma sopratutto per l’immaginazione.

Curioso ma pigro fluttuo per la rete cercando diversivi dallo sgranocchiare bambù.

Be first to comment