Miss Olimpia : l’evoluzione del canone della bellezza in 30 anni

L’evoluzione dei canoni della vanno di pari passo con i tempi. Nell’antica Grecia, lo testimoniano le statue, il prototipo di femminile era quello della rotondetta, con il passare dei secoli sono cambiate non solo le donne ma anche le forme che le contraddistinguono. Oggi tra le donne va molto di essere magre, l’anoressia e la bulimia sono malattie moderne e la visone pubblicitaria dell’aspetto delle modelle influenza negativamente milioni di teenagers in tutto il .

Per esemplificare al massimo questa strana teoria del cambiamento, abbiamo trovato una che mette a confronto due tipi di bellezza veramente molto diversi.
Il concorso è quello di Miss Olimpia, per cui parliamo di culturismo spinto, di vera e propria venerazione per il corpo e le sue forme.

Nella foto di sinistra riconosciamo la bella Rachel McLish vincitrice della competizione targata 1980 e nella foto di destra abbiamo invece una prorompente, mascolina, iperpompata Iris Kyle vincitrice assoluta del concorso svoltosi nel 2011. Le differenze sono sotto gli occhi di tutti non importa commentare, l’evoluzione del canone di riferimento è chiaramente cambiato in poco più di trent’anni. La percezione del potrebbe essere quindi solo una forma di voyeurismo temporale. Ricordiamocelo.

Un gruppetto di esauriti con un sogno. Di difficile realizzazione.

Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...

Be first to comment