Traslochi, orizzonti e cose belle da guardare

Grunge City Elements

Ti sei trasferito nella tua casa nuova e sei veramente esausto dal continuo trasportare in su e giu scatoloni di roba che neanche immaginavi d’avere. La mania di non buttare niente ti ha fregato anche questa volta. Hai stipato tutto quella che è la tua vita dentro a cento, mille cartoni che quando riaprirai troverai pieni di cazzate che potevi lasciare direttamente al cassonetto sotto al tuo vecchio appartamento.

Quando esausto ti sei seduto sul tuo divano ancora nel cellophane e ti sei guardato attorno ti sei reso conto che qualcosa non va. Oltre la montagna di roba che ti sei portato dietro e che adesso dimora come una piramide egizia nel tuo nuovo salotto ti accorgi che non hai proprio niente di bello da guardare.

E arriva un momento in cui ognuno di noi vuole avere qualcosa di bello da osservare. Non sempre puoi andare in un museo, percorrere i suoi corridoi e lasciarti pervadere dalle opere e dalla bellezza che ti circondano.

Quasi tutti inoltre non possono permettersi di avere le proprie opere impressioniste  preferite attaccate nel salotto o nella galleria d’arte di casa. Le scelte in questo caso sono due : privarsi del piacere oppure cercare una valida alternativa.

Privarsi del piacere è escluso a priori. Non ci si priva delle cose belle per principio.

Non avendo ereditato fortune mistiche dal papi miliardario trovare una soluzioni può sembrare arduo ma non è esattamente sempre così.

Desiderare  di avere la casa invasa dai quadri nel formato che volete spendendo una cifra ragionevole senza andare a scomodare battitori d’asta o andare in giro a far rapine adesso è possibile. D’altronde non tutti nascono con il cognome Hilton o vanno a giro come Michael di Rockford Hills prendendosi quello che vuole a suon di sganassoni e grilletto puntato.

Ed è per questo che trovarsi in una casa vuota, invasa dagli scatoloni non ti consolerà. Basta pensarci prima e mettere come sempre il piacere prima del dovere. Prendi martello e chiodi e la prossima volta che ti trasferisci appendi prima i quadri.

Non avrai niente o quasi su cui sederti ma saprai sempre che spaziando con lo sguardo guarderai qualcosa di bello.

 

Curioso ma pigro fluttuo per la rete cercando diversivi dallo sgranocchiare bambù.

Be first to comment